Il Circolo Daunia incontra Deliceto

Inserito in Eventi in Programmazione

Sabato 23 Novembre il Salone delle Feste del Circolo Daunia era affollato di soci e ospiti, tutti curiosi di prendere parte all'evento, il cui tema era stato annunciato nel programma delle manifestazioni. Ha aperto la serata la proiezione dell'interessante lungometraggio "Il geniale Franceschino, ricciolo nero", sceneggiato da Michele Campanaro e diretto da Benvenuto Baldassarre; l'opera ha riproposto alcuni momenti della vita di Francesco De Matteo, illustre figlio di Deliceto, musicista, poeta e compositore, prematuramente scomparso nel 1899 all'età di 22 anni.

                                                          

Al termine della proiezione sono intervenuti lo sceneggiatore e il regista del lungometraggio.

Michele Campanaro, giornalista ed editore, è tornato sulla esperienza di vita del musicista, mettendo in rilievo la sua fierezza di essere delicetano e l'amore che i delicetani hanno contraccambiato e ancora contraccambiano.nei suoi confronti. Elemento portante dell'intervento del Campanaro è stato l'amore per i "luoghi natii", e l'invito ai presenti in sala a sentire lo stesso trasporto per i luoghi di origine, ai quali un simbolico cordone ombelicale deve unirci, per non perdere le radici culturali e per trasferirne i semi positivi in qualunque luogo si conduca la vita.

Benvenuto Baldassarro, Presidente della ProLoco di Deliceto, ha mostrato alcune foto dei luoghi più interessanti di Deliceto, ha elencato le attività volte ad incrementarne la conoscenza e ha invitato i presenti a visitare il paese, indicando come date particolarmente opportune il 26 Dicembre 2013 e il 6 Gennaio 2014, giorni nei quali si terrà il tradizionale Presepe Vivente.

Dopo brevi indirizzi di saluto del Sindaco e del Vicesindaco di Deliceto, Antonio Montanino e Mariano Laudisi, ai soci e agli ospiti è stato offerto un saggio dell'eleganza e della profondità della musica di De Matteo, attraverso l'intervento del baritono Davide Longo, che ha interpretato, accompagnato al pianoforte dalla soprano Maria Gabriella Cianci, l'opera "Il Rimpianto", musicata su testo di A.Genie.

Al termine della serata, prelibato finale culinario -assai gradito dai convenuti- con bruschette, fagioli, salsiccia, pizza, taralli, biscotti e pastette, tutto quanto di esclusiva produzione delicetana.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Accetto acconsenti all’uso dei cookie.